Beyond the line of meaning

Images and words as captions of the reality

"Mi capita di incrociare storie.  Allora non ci penso due volte: scatto, estraggo il taccuino dalla borsa e prendo nota. L’immagine e il racconto si formano insieme nella mia testa e non saprei dire cosa tra i due venga prima.  Fotografia e parola sono come cappuccino e cornetto. Come il cielo e la finestra. Potrebbero, se volessero, andare ognuna per la propria strada e invece no: decidono di passeggiare tenendosi a braccetto." fz


Il progetto “Beyond the line of meaning” rappresenta una nuova esplorazione della potenzialità narrativa della Fotografia. Immagini e scrittura si intrecciano e la mescolanza dei due linguaggi espande la portata semantica dell’opera. 
Già al momento dello scatto, l’artista vede muoversi nell’inquadratura i personaggi di un racconto. Non si tratta di tradurre in immagine un brano letterario o, viceversa, di farsi ispirare da un’immagine per scrivere. Le due suggestioni avvengono in simultanea: questa è la modalità creativa. 

L’opera è proposta come intersezione e sovrapposizione fra immagine e parola: gli occhi possono altalenare tra le righe del testo e la foto, per ottenere un mix sensoriale di nuova qualità, una comunicazione “icono-testuale”.

· Mostra personale presso galleria Due Piani di Pordenone dal 6 aprile 2019 al 15 maggio 2019

· Partecipazione a Bassano Fotografia da 14 settembre 2019 a 4 novembre 2019, sezione “A palazzo”.

· Pubblicazione di un estratto del progetto sulla rivista trimestrale cartacea Digressioni, numero “Radici”, luglio 2019

· Mostra personale presso galleria Arte Spazio Tempo, Venezia Campo del Ghetto Novo dal 27 giugno 2019 al 26 luglio 2020.

 

©francesca zanette

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon

P.IVA 04898330263